L’istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Pianiga, unisce sotto un’unica dirigenza la Scuola dell’Infanzia di Rivale, le Scuole Primarie di Pianiga, di Cazzago, di Mellaredo e le Scuole Secondarie di Primo grado di Pianiga e di Cazzago.

È nato con la Delibera n.364 dell’8/02/2000 della Giunta Regionale Veneta, su parere favorevole del Consiglio Comunale e del Consiglio Provinciale. 

La società e l’ambiente

L’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” accoglie l’utenza del comune di Pianiga (VE) e dei comuni limitrofi. Il territorio è compreso nel graticolato romano, in un’area che appartiene alla provincia di Venezia, ma è confinante anche con la periferia della città di Padova e con quel sistema residenziale e produttivo che è la Riviera del Brenta, arricchita dal valore aggiunto del suo patrimonio turistico – ambientale.

L’andamento demografico del comune registra una situazione intorno agli 11.927 abitanti distribuiti in un territorio ampio, che si estende in longitudine, con al centro il capoluogo Pianiga e ai lati le frazioni di Cazzago (a est) e di Mellaredo e Rivale (a ovest). I mezzi di trasporto pubblici che collegano le varie frazioni sono carenti in quanto coprono solo alcune fasce orarie.

Forte incremento abitativo, con notevoli insediamenti produttivo – commerciali, si è avuto negli ultimi anni, modificando così condizioni e stili di vita degli abitanti e favorendo immigrazione. Si è registrato, altresì, un sensibile calo degli addetti nel settore agricolo a vantaggio del settore terziario.

Inoltre stili, scelte di vita ed aspettative si differenziano anche tra i residenti nelle varie frazioni del comune, perché residenzialità, viabilità, pendolarismo, occupazione, sono diversi nelle varie aree urbane.

L’evidente innalzamento del tenore di vita non è riuscito, tuttavia, a risolvere tutti i casi di sofferenza sociale che, anche se meno numerosi di un tempo, sono presenti nel nostro territorio.

Da una decina d’anni si registra inoltre un graduale aumento di presenze di stranieri.

La scuola in questo contesto è un servizio pubblico che investe tutte le famiglie e, di riflesso, tutta la popolazione per molte ore del giorno, per gran parte dell’anno e per un lungo periodo della vita. Nello stesso tempo la scuola si colloca nel territorio come la struttura con la maggior concentrazione di operatori professionalmente preparati per far fronte a bisogni e alle richieste di formazione ed istruzione.

Gli obiettivi della programmazione di Istituto sono condivisi tra gli insegnanti e presentati ai genitori nel primo periodo dell’anno scolastico in assemblee di classe.

La Scuola inoltre si attiva per approfondire alcune esigenze dei genitori, organizzando incontri con specialisti per fornire un aiuto nell’affrontare con sempre maggior consapevolezza il difficile “ mestiere” di genitore.

L’orientamento scolastico e professionale, per alunni e genitori, ha assunto particolare importanza in considerazione dell’innalzamento dell’obbligo scolastico e delle attività formative previste fino ai 18 anni (DPR 257/2000).